CAPVTO – “Supernova”

data di uscita: 21 gennaio 2016

Una produzione volontariamente DIY, fuori da ogni etichetta

(press page riservata alla stampa – DA NON PUBBLICARE)

cover

–> SCARICA IL DISCO<–

“SUPERNOVA”: l’agonia turbolenta delle stelle

A tre anni da “Migratory Birds”, “Supernova” è la nuova creatura di CAPVTO, alter ego elettronico di Valeria Caputo, compositrice e performer italiana, donna discreta quanto eclettica e ribelle.
Il disco nasce da una fortissima energia di rinnovamento, musica crea musica. Infatti “Supernova” prende forma già durante le registrazioni del primo album al Cosabeat studio di Franco Naddei (Francobeat), tra le anime preziose di questo lavoro. Loop e frammenti sonori sono emersi in modo così definito che Valeria non è riuscita ad ignorarli, cogliendo l’intuizione che fossero suoni di partenza per una strada successiva. Cambiamenti personali hanno parallelamente accompagnato la realizzazione di questo lavoro, che si riferisce, già nel nome, all’agonia turbolenta delle stelle che esplodono lasciando che i loro frammenti si ri-assemblino in nuove manifestazioni di energia celeste. Supernova è molto diverso dal primo disco eppure è stato prodotto con lo stesso materiale sonoro. E così anche Valeria è diversa ma sempre la stessa, mentre oggi esprime il suo potenziale creativo in piena libertà.
Un intreccio complesso e contemporaneo, in un crescendo tra ritmiche pop, dark e melodie naif, un brano scritto a quattro mani con Chris Yan (Blooming), toni sussurrati, no sense e loop paranoici, tematiche espresse tra umanità e sensibilità. In Supernova brani strumentali si alternano alla forma canzone, un viaggio sonoro articolato e complesso, fatto di amori infiniti, anime sagge che viaggiano nell’eternità e si ritrovano sempre. Suoni di chitarre, violoncello, piani giocattolo si dipanano tra fascinazione e smarrimento.

Tra le curiosità, segnaliamo che il coro di “Flower Girl” è stato cantato dal pubblico sostenitore durante un concerto di autofinanziamento per il crowdfunding del disco.

Il disco sarà disponibile:
– Negli store digitali di Amazon.com, Deezer, eMusic, Google Play Music, iTunes, Spotify
– Scrivendo direttamente a capvto@mail.com
– Nel bandcamp ufficiale http://capvto.bandcamp.com/releases

TRACKLIST

1. Blooming
2. Blindfolded
3. Flower Girl
4. The Ocean in the Sky
5. Supernova
6. Scrambled Eggs
7. Living in a Cloud
8. Looser
9. The River
10. It’s Wrong (remix)

BIOGRAFIA

CAPVTO è l’alter ego elettronico di Valeria Caputo, compositrice, cantante e artista italiana.
Tanto discreta quanto eclettica e ribelle, la cantautrice ha fatto parlare di sé positivamente grazie al suo primo lavoro discografico Migratory Birds (2012).
La sua carriera musicale come compositrice, scrivendo anche per terzi, e come performer dal vivo, inizia durante la sua adolescenza, nella sua città natale, Taranto (TA, Italy).
I suoi studi sono orientati verso l’area tecnico-musicale mentre la sua attenzione si concentra soprattutto verso l’arte della composizione e le tante possibilità che le nuove tecnologie offrono a riguardo. La sua curiosità la porta, inoltre, ad approfondire diversi generi e vari indirizzi espressivi oltre la forma canzone.
Il suo percorso di crescita non ha convenzioni, tra i punti fermi della sua formazione nel 2001 si diploma con la qualifica di tecnico per le arti digitali presso la scuola APM di Saluzzo e nel 2011 si diploma al conservatorio di Bologna in musica elettronica. Durante questo percorso ha collaborato con diversi artisti tra i quali: Francobeat, Silvia’s Magic Hands, Tom Ton Band, The Shoes, Dati.
Per la sua nuova uscita discografica, Supernova, ha collaborato con il produttore e musicista Franco Naddei (Francobeat), il compositore elettroacustico Chris Yan, la chitarrista senza briglie Daggher Moth e molti altri artisti, producendo inoltre il video di Blindfolded insieme ad alcuni brand di moda come Barbara Alan e MFP e stylist e designer Davide Petraroli.
La nuova Caputo si serve del folk nostalgico di Valeria Caputo per passare ad una ispirata CAPVTO, più elettronica e sperimentale che genera atmosfere trip pop/ experimental/avantgarde/ alternative rock personali.
Il disco è stato co-prodotto grazie ad una riuscita campagna di crowdfunding.


FOTO PROMOZIONALI

capvtocapvtodisegni

 

 

 

CREDITS DISCO

Franco Naddei (co-produttore artistico,sound engineer e autore del Remix di It’s Wrong), Chris Yan (coautore di Blooming), Dagger Moth (chitarra elettrica su Scrambled Eggs), Gianni Perinelli (sax baritono su Blindfolded), Roberto Shabu (cornamusa), Stefania Caputo (sax contralto, cori su Living in a cloud), Roberto Pagliarulo (autore delle parole di Living in a cloud), Messalina Fratti (shrutibox su Living in a cloud), Angelo Losasso per le riprese della cornamusa, Marco Pizzolla per la manipolazione sonora della cornamusa.
Il disco include tutti i suoni precedentemente creati dai musicisti di “Migratory Birds”: Silvia Wakte (electric guitar) Marco Pizzolla (bass), Vince Vallicelli (drums), Marco Remondini (cello) Tiziano Raspadori (sax) Paolino Marini (percussions), Franco Naddei (sinth).
Mastering @ La Maesta, Tredozio, Forlì.
Cover e poesia interna by Valentina Portone.
Progetto grafico a cura di Marco Pizzolla.

LINK & CONTATTI UFFICIALI

http://valcap.wix.com/valeriacaputo
https://capvto.bandcamp.com/album/supernova

http://www.youtube.com/valeriacaputo
https://www.facebook.com/capvto

BOOKING
capvto@mail.com

UFFICIO STAMPA Sfera Cubica
Andrea Schipani – tel: 339 7292400 – andrea.schipani@sferacubica.it